img

MIUR, ecco il Bando di ammissione dei medici alle Scuole di Specializzazione

Si svolgerà il 2 luglio 2019 la prova nazionale per l’accesso dei medici alle Scuole di specializzazione di area sanitaria per l’anno accademico 2018/2019.

Il bando è stato pubblicato sul sito del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. (Clicca sul link per consultare il bando completo del MIUR).

Per presentare le domande di partecipazione c’è tempo fino al 21 maggio 2019. Mentre l’inizio delle attività didattiche è previsto per il 1° novembre 2019.

Le domande possono essere presentate a partire 9 maggio 2019.  Il termine ultimo, come detto, è stato fissato per le ore 15:00 del 21 maggio 2019. 

Le prove di ammissione si svolgeranno a livello locale. A seconda del numero dei partecipanti potranno essere previste una o più sedi. In ogni caso la prova si svolgerà per tutti lo stesso giorno e allo stesso orario.

Possono partecipare a questo concorso tutti coloro che sono in possesso della laurea in Medicina e Chirurgia, conseguita entro la data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda.

Saranno le Università a curare tutti gli aspetti legate all’organizzazione delle prove, naturalmente seguendo le disposizioni del MIUR.

Gli atenei, in buona sostanza, dovranno garantire trasparenza, sicurezza e standard uniformi per lo svolgimento delle prove.

Chi supera il concorso è ammesso alla scuola di specializzazione, ma a patto che entro il 1° novembre 2019 – data fissata per l’inizio delle attività didattiche per l’anno accademico 2018/2019 – abbiano ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo.

Se tale abilitazione è stata conseguita all’estero, è allora necessario ottenere – sempre entro il 1° novembre – il decreto di riconoscimento del titolo per esercizio della professione da parte del ministero della Salute.

Le verifiche sul possesso dei titoli richiesti sono affidate alle università nella fase dell’immatricolazione.

Per informazione più dettagliate si può cliccare sul link per consultare il bando pubblicato sul sito del MIUR.