img

Dal 1° gennaio scatta l'obbligo della fattura elettronica, come mettersi in regola per evitare sanzioni

Importanti novità in vista per i professionisti sanitari: dal 1° gennaio 2019, infatti, scatta la fatturazione elettronica. Per gli studi medici e gli odontoiatri diventa necessario mettersi in regola. Altrimenti scattano le sanzioni.

A ricordarlo è Emanuela Marino, dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Ordine dei medici di Roma. In un articolo pubblicato su Sanità Informazione, a firma di Serena Santi, chiarisce i diversi dubbi che in questo periodo stanno attanagliando i professionisti del settore sanitario.

Addio carta, dunque. Da gennaio 2019 in poi le fatture dovranno essere trasmesse ai clienti per via elettronica, tramite il cosiddetto “sistema di interscambio”.

Come funziona? Non è difficile da usare. Ma l’Agenzia delle entrate ha pensato di chiarire ogni dubbio a riguardo. Ha infatti messo a disposizione un software – gratuito – che può essere scaricato direttamente dal sito web dell’Agenzia.

Ma il cliente potrà avere lo stesso la sua fattura cartacea? È necessario avere anche la Pec? E come si apre il “cassetto fiscale” presso l’Agenzia delle entrate?

Per avere le risposte a queste domande o per ottenere informazioni più esaurienti, si consiglia di cliccare sul seguente link e leggere l’intervista pubblicata su Sanità Informazione.