img

Borse di studio medicina generale, il concorso si farà il 17 dicembre

La notizia ormai era nell’aria. Ora arriva l’ufficialità: il concorso per l’assegnazione delle borse di studio in medicina generale  è stato fissato per il 17 dicembre prossimo.

Lo hanno stabilito gli assessori alla Salute delle Regioni e delle Province autonome durante l’ultima riunione della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni.

Una novità importante, questa, anche per un altro motivo : oltre ai candidati che erano stati già ammessi, potranno presentare la domanda anche coloro che per varie ragioni non lo hanno fatto in precedenza.

Naturalmente dovranno presentare la loro istanza entro i termini stabiliti. I dettagli relativi alla presentazione delle domande e alle prove previste saranno resi noti nei prossimi giorni.

Complessivamente – lo ricordiamo – sono previste 2000 borse di studio. Al Molise sono state assegnate 20 borse.

Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa da Antonio Saitta, coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e Province autonome:  “Abbiamo sempre sottolineato – ha commentato - che occorrono più medici di famiglia e dobbiamo cogliere velocemente l'occasione di poter utilizzare queste risorse (40 milioni, ndr).

Per questi motivi affrontiamo consapevolmente il grande sforzo organizzativo che abbiamo di fronte, si pensi solo all'individuazione delle sale e alla nomina e gestione delle commissioni di valutazione”.

Soddisfatta, naturalmente, anche la Fnomceo. Il presidente Filippo Anelli ha voluto ringraziare per il loro impegno, in particolare, il ministro della Salute Giulia Grillo e il direttore generale  delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio Sanitario Nazionale, Rossana Ugenti.

Un impegno che ha permesso di raddoppiare il numero di borse messe a disposizione.

Nel riconoscere lo sforzo organizzativo richiesto alle Regioni, Anelli ha assicurato che da parte della Fnomceo “il contributo rapido e fattivo dei rappresentanti degli Ordini e di tutti i Medici inseriti nelle Commissioni per una correzione veloce e un inizio dei Corsi nei tempi previsti”.

Per approfondimenti leggi l’articolo su Doctor33